KYOTO PUNTA ALL’INNOVAZIONE

Kyoto City Tourism Association prosegue con impegno ad apportare
innovazione e avanguardia nel proprio comparto turistico,
guadagnandosi importanti e meritati riconoscimenti 

Scarica allegati

FileDim.Download
doc cs_06_20_innovazione141 KB 4

Kyoto, 15 dicembre 2020 – Proseguono le attività promozionali di KCTA a favore di una nuova forma di turismo, che coesista con la pandemia e tuteli la cittadinanza e i visitatori, in attesa di una ripresa dei flussi. La DMO di Kyoto ha rilasciato un nuovo video promozionale intitolato “La promessa di Kyoto: garantire il tuo benessere” che illustra e trasmette gli affascinanti ed eleganti principi alla base della tradizionale ospitalità della città e dei suoi abitanti. Il video mostra come le pratiche tradizionali di igiene e purificazione, mantenute nel corso della millenaria storia di Kyoto, tra incremento demografico ed espansione urbana, abbiano ancora più valore nell’epoca odierna, caratterizzata dalla lotta contro il COVID-19. Si pensi ad esempio all’usanza di pulire regolarmente con getti d’acqua gli ingressi degli edifici o a quella di togliersi le scarpe entrando in un luogo chiuso. La pratica ininterrotta di questi riti, oggi ancor più, si prefigge lo scopo di assicurare benessere e tranquillità sia ai visitatori che ai residenti di Kyoto stessi (https://kyoto.travel/en/blog/2020/kyotospromise.html).

Questa linea strategica, già seguita dalla DMO nel rifacimento del sito turistico istituzionale, ha valso a KCTA un premio per l’innovazione agli Skift IDEA Awards 2020. Con centinaia di iscrizioni e 14 categorie, i vincitori degli Skift IDEA Awards di quest’anno rappresentano le innovazioni, il design e le esperienze che definiscono il futuro dei viaggi. Il progetto di restyling del sito web della Kyoto Tourism Association, è stato attuato tra sfide imposte sia dall’overtourism da un lato, e da interessi contrastanti tra l’industria del turismo e la vita quotidiana della popolazione locale, dall’altro. Ciò ha portato a una riconsiderazione della precedente concezione di un turismo basato sulla visita della città verso una prospettiva che vira verso una maggiore immersione nel contesto culturale, supportando questa tendenza con contenuti e informazioni da un punto di vista locale. Il futuro del turismo di Kyoto si fonda sulla forte identità della città e dei suoi abitanti verso un avvenire più sostenibile per tutti, in primis della popolazione di Kyoto e, di conseguenza, dei suoi visitatori (https://skift.com/2020/11/17/announcing-the-winners-of-skift-idea-awards-2020/).

La best practice premiata, è stata anche oggetto di un intervento di Shuhei Akahoshi, amministratore delegato di Kyoto City Tourism Association, al X. Festival 2020 dal titolo ‘Will Technological Experiences Replace Timeless In-Real-Life Experiences?’, che ha raccontato il caso della recente trasformazione digitale del DMO di Kyoto, con obiettivo la promozione dell’incredibile offerta culturale della città durante tutto l’anno attraverso contenuti che trasmettano il messaggio del brand e al contempo supportino, durante il suo viaggio, il turista.

Durante questa trasformazione digitale la DMO di Kyoto ha mantenuto salda la propria mission di sostegno alle comunità locali e al loro sviluppo sostenibile pur contribuendo al progresso degli scambi internazionali. Dovendo esistere in un mercato competitivo, Kyoto ha stabilito il suo principale punto di forza nella creazione di un marchio che rispecchi rigorosamente il forte legame con la più autentica cultura e tradizione giapponese, per fornire ai viaggiatori un gusto genuino del Giappone, radicato nell’ambiente e nelle persone. (https://www.xfestival.travel/programme-events/will-technological-replace-timeless-in-real-life-experiences)

Intanto, lo scorso novembre, il Kyoto Convention & Visitors Bureau e il governo della città, hanno lanciato il nuovo ‘modello Kyoto’ per il settore MICE, il quale lo potrà utilizzare per organizzare eventi che garantiscano il rispetto delle disposizioni in materia di salute e sicurezza e che contribuiscono, anche materialmente, alla comunità locale. Il nuovo approccio parte dall’individuazione di nuovi luoghi per la realizzazione di eventi nella città, luoghi particolarmente unici e identificativi di Kyoto, che ne mettono in risalto la cultura, l’artigianato tradizionale e i prodotti locali distintivi. La sostenibilità ambientale costituisce un’altra chiave del nuovo modello, così come la protezione e la sicurezza sia dei cittadini che dei visitatori (https://meetkyoto.jp/ja/news/202010kyoto_mice_model/ solo in lingua giapponese).

Per quanto riguarda, invece, le iniziative più strettamente legate alla concreta accoglienza turistica, Kyoto sta lavorando al restyling del sito di Kyoto Round Trail, un percorso escursionistico di 83 km che si estende dal sud-est di Kyoto nella zona di Fushimi fino alle settentrionali Ohara e Kibune, e attraverso l’area occidentale di Arashiyama (esiste anche un percorso ad anello lungo 49 km a nord-ovest della città). Il sentiero è molto frequentato dagli escursionisti e dai runner: è benedetto da fitte foreste, ruscelli e magnifiche viste sulla città e sulle montagne circostanti. Il sito web ora aggiornato fornirà informazioni più complete con articoli, video, fotografie e consigli su ristoranti e caffè locali per fermarsi e rinfrescarsi lungo la strada. Il piano è aggiornare regolarmente il sito web e soddisfare il crescente interesse nelle attività outdoor (www.kyoto-trail.net).

Altra importante iniziativa riguarda le onsen della città: a novembre si è tenuto un simposio per le autorità turistiche, gli stakeholder e la popolazione locale per l’identificazione di linee guida atte a promuovere le onsen naturali della città, che attingono alle sorgenti calde nel sottosuolo urbano. Il Consiglio per la rivalorizzazione delle sorgenti termali della città di Kyoto ha invitato i membri ad esporre idee al fine di promuovere maggiormente questa risorsa, in particolare alla luce della pandemia corrente e del numero crescente di residenti e visitatori che vivono o soggiornano nella città. Le onsen sono un ottimo modo per rilassarsi dopo il lavoro (che sia smart o in ufficio) ma anche per godersi l’autentica atmosfera dei vicoli locali (https://kyoto.travel/en/blog/2014/108.html).