NEPAL: UN MONDO DI SAPORI

Scarica allegati

FileDim.Download
doc cs03_food354 KB 6

Per richiedere le foto in alta risoluzione inviare un’e-mail a info@openmindconsulting.it

Il Nepal, stretto tra la Cina (Tibet) e l’India, suscita molteplici emozioni: lo splendore dell’Himalaya e il richiamo dell’avventura degli Ottomila, il fascino di città Patrimonio dell’Umanità e i templi buddisti e induisti. Un aspetto, però, che si tende a tralasciare o che non riceve la dovuta menzione, è la cucina nepalese che si basa su una tradizione millenaria, frutto di un caleidoscopio di culture e religioni che nel tempo ne hanno influenzato i piatti e i sapori e che varia a seconda della regione di appartenenza dell’etnia stessa.


Le cucine newari e
thakali
L’identità gastronomica del Nepal è un mix di influenze provenienti dai Paesi confinanti, un perfetto connubio delle diverse componenti della tradizione induista (nel sud del Paese) e tibetana (nel nord).

Nelle zone più turistiche, come Kathmandu e Pokhara è possibile trovare una cucina internazionale, in grado di soddisfare i palati di quanti sono meno propensi a lasciarsi andare a nuove scoperte gastronomiche.

Tra le numerose etnie del Nepal, però, sono essenzialmente due quelle che possiedono una tradizione culinaria abbastanza peculiare e sono i newari ed i thakali. La cucina newari è piuttosto variegata e raffinata, grazie al fatto che l’etnia abiti da secoli la fertile Valle di Kathmandu e si dedichi alla coltivazione di diversi tipi di verdure, oltre a prevedere spesso l’uso di carne, principalmente di bufalo e di capra.

Tra i principali piatti newari che vi suggeriamo di assaggiare in alcuni ristoranti tipici o in occasione di particolari festività ed eventi, segnaliamo il chatamari, una sorta di crepe di riso salata cotta alla piastra e servita con vari ingredienti tra cui verdure, uova, carne, spezie e formaggio fuso, oppure il sapu micha e lo swan puka per i palati più forti (preparati con midollo di bufalo e polmoni di capra, rispettivamente). I vegetariani possono sostituire carne e pesce essiccato con tofu fritto o ricotta. Questa cucina ha anche molte varietà fresche e fermentate di achar (sottaceti), tra cui alcuni realizzati con un frutto chiamato lapsi e, tra le bevande tradizionali particolarmente diffuse, si può consumare il thwon, una birra di riso fatta in casa e l’ayla, liquore distillato ricavato da riso, grano o miglio, molto simile alla grappa.

La cucina thakali, etnia che vive principalmente nella valle di Thak-Khola, è un mix tra quella montana himalayana e quella delle pianure, da cui hanno origine piatti a base di yak (detto anche bue tibetano) e di pecora, accompagnati da diversi tipi di cereali, tra cui il grano saraceno, l’orzo e il miglio (cereali che tollerano il ​​freddo) spesso trasformati in pasta o tsampa (farina tostata), oppure utilizzati per produrre bevande alcoliche.


Da non perdere
Come per qualsiasi tradizione gastronomica che si rispetti, ci sono però alcuni piatti che è possibile trovare e assaggiare in tutte le zone del Nepal.

Tra questi, non possono mancare il dal-bath a base di riso (bath) cotto al vapore accompagnato da una zuppa di lenticchie leggermente piccante (dal) e un curry di verdure (tarkari), a cui si aggiungono altri ingredienti come sottaceti, pane chapati, patate e in alcuni casi anche carne; i momo, ravioli di pasta di riso cotti al vapore o fritti ripieni di verdure o carne, formaggio e uova, spesso accompagnati da una salsa di pomodoro agrodolce e piccante; l’aloo-tama, una specialità a base di patate stufate con bambù e talvolta con fagioli che rappresenta uno dei principali curry nepalesi; il gundrook-dheedo, la polenta nepalese preparata con grano, mais e verdure in foglia fermentate e stufate, una delizia per i vegetariani e non; il thukpa, una sorte di minestrone a base di brodo di carne di yak, pollo, agnello o capra, molto speziato, in cui cuocere verdure e pasta o noodles e con l’aggiunta finale di un condimento a base di pomodoro particolarmente piccante.

Tipico di Bhaktapur, ma famoso in tutto il Nepal, è il juju dhau, letteralmente il ‘re di tutti gli yoghurt’, dal sapore dolce e ricco e dalla consistenza compatta e cremosa, a base di latte di bufalo bollito in una pentola di ferro assieme a chiodi di garofano, cardamomi, cocco e anacardi.

La bevanda principale è il thè (chiya), preparato nella sua versione tradizionale con latte, acqua, thè nero e spezie, ma si possono trovare innumerevoli varianti.

Gli alcolici sono molti diffusi in tutto il Nepal e apprezzati particolarmente dai nepalesi, per cui vi sarà facile trovare il rakshi (vino di riso), l’ayla (simile alla nostra grappa), la birra prodotta localmente, così come rum, whisky e gin.


I migliori indirizzi dove provare la cucina nepalese
Bhojan Griha (Kathmandu – www.bhojangriha.com), il più ambizioso fra i ristoranti newari tradizionale, in una dimora di metà Ottocento a Dilli Bazaar.
Thamel House (Kathmandu – www.thamelhouse.com.np), si trova all’interno di un antico edificio Newari. Il menù contempla piatti tipici nepalesi e newari.
Pokhara Thakali Kitchen (Pokhara), situato sul lungolago, è un ristorante ricco d’atmosfera, specializzato in cucina regionale Thakali.


Dicembre: Festival di strada di Pokhara

Numerosi visitatori si riversano a Pokhara per godersi i cibi di strada, le sfilate e gli eventi culturali che costellano il periodo immediatamente precedente il Capodanno. È un evento sentitissimo dai locali che invadono le strade della città con musica, danze tipiche ed intrattenimenti di vario genere.


www.welcomenepal.com
www.facebook.com/nepaltourismboard

EVENTI

ALTRI EVENTI

CONTATTI

SCOPRI OPEN MIND CONSULTING

Vieni a conoscere il mondo di Open Mind Consulting, contattaci per avere maggiori informazioni sui servizi offerti.



Per proseguire occorre prestare il consenso al trattamento dei dati per tutte le finalità meglio descritte nell'informativa resa ex art. 13 Regolamento UE 679/2016

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui all'informativa (Privacy Policy)

Acconsento a ricevere materiale pubblicitario inerente le attività, i servizi e prodotti di OPEN MIND CONSULTING SRL (Materiale Promozionale)

Acconsento a ricevere materiale informativo (c.d. newsletter)